Servizi cardiologici

La cardiologia

è una branca della medicina che si occupa dello studio, delle diagnosi e delle
cure delle malattie cardiovascolari congenite o acquisite.
Il medico di riferimento è il cardiologo.
Le cardiopatie congenite sono un gruppo di malformazioni anatomiche del cuore dovute ad un
incompleto o imperfetto sviluppo cardiaco durante la vita fetale.
I cardiopatici congeniti adulti si indicano quei soggetti che nati con una cardiopatia congenita
arrivano all'età adulta.

Alcune tra le principali patologie cardiovascolari sono:

Aritmie: quando si parla di aritmia si intende un cambiamento nel ritmo normale del
battito cardiaco. Ovvero il cuore non risponde normalmente agli impulsi elettrici che lo
regolano. Citiamo alcuni tipi comuni di aritmia cardiaca:
     • fibrillazione atriale : alterazione del ritmo che origina negli atrii cardiaci molto frequente
neghli anziani, puo riconoscere una origine multifattoriale cardiache o extrcardiache .
     • Il trattamento e necessario soprattutto per evitare possibili embolie polmonari
     •  fibrillazione ventricolare in questo caso gli impulsi mandati dai ventricoli sono più
     rapidi del normale e irregolari. Il risultato è una contrazione inefficace del cuore, la cui inefficacia
     meccanica compromette altamente la gittata cardiaca.
     • tachicardia ventricolare si verifica quando gli impulsi elettrici dai ventricoli giungono
     in maniera regolare ma più veloce del normale. Si hanno quindi battiti cardiaci alti uniti
     spesso a un senso di spossatezza, vertigini e palpitazioni. Inoltre cala la pressione e il
     flusso di sangue al cervello diminuisce, portando anche a svenimenti.

Cardiomiopatie: termine con cui vengono indicate alcune patologie che colpiscono il
muscolo del cuore. Le cardiomiopatie si dividono in tre tipi: restrittiva, dilatativa e
ipertrofica, a seconda di come incide sul miocardio.
Cardiopatia ischemica (ischemia cardiaca) : si ha quando il sangue diminuisce o
cessa di affluire a un determinato distretto corporeo, in questo caso il cuore, causandone
uno stato di sofferenza tissutale e compromettendone il funzionamento.
Fibrillazione atriale: la fibrillazione atriale è un disturbo cardiaco che si verifica quando
le camere cardiache non si contraggono in modo corretto. Quest’anomalia si manifesta
con un malfunzionamento dell’attività elettrica degli atri ed essenzialmente una
disfunzione del ritmo del cuore.
Infarto del miocardio: un attacco di cuore si verifica quando il flusso di sangue diretto
ad una parte del muscolo cardiaco si blocca a causa dell’ostruzione di una o più arterie

coronarie che sono dedite al suo trasporto.
Malattie dell’aorta e dei grandi vasi (aterosclerosi, aneurisma aortico, angina
pectoris, arteriopatie periferiche, attacchi ischemici transitori, apoplessia, occlusione
arteriosa acuta, tromboangioite obliterante, fistola artero-venosa, malattia di Raynaud);
Pericardite (malattie del pericardio) : quando si parla di pericardite si parla di
un’infiammazione che coinvolge il pericardio, ovvero quella membrana protettiva che
avvolge e sostiene il cuore.
La funzione del pericardio è quella di proteggere il cuore e la radice dei principali vasi
sanguigni che ne dipartono.
Scompenso cardiaco : ci riferiamo a una sindrome che colpisce il cuore e la quale
non gli permette più di pompare sangue in maniera efficiente verso l’organismo. Questo
non significa che il cuore stia per cessare di funzionare. Infatti è possibile vivere
convivendo con questa patologia, ma è comunque una situazione grave che necessita di
assistenza medica e cure adeguate.

Presso il nostro Centro troverete specialisti cardiologici di alto livello professionale in grado di
interpretare al meglio il vostro quadro clinico attraverso:

● Visite cardiologiche approfondite
● ECG
● Test da sforzo al cicloergometro,
● Ecocardiogramma,
● Holter del ritmo
● Holter pressorio
● Controlli clinici e strumentali di prevenzione e di funzionalità coronarica